Home » 2014 » giugno

Ma perché poi si deve fare uno scarabocchio?

Ma perché poi si deve fare uno scarabocchio?

C’è gente che passa una vita a studiarsi una bella firma, un modo esteticamente bello di scrivere il proprio nome, usando la fantasia nell’inventarsi un arioso svolazzo, o cercando di…

Delitto in San Petronio,
la novità dell’estate

Giorgio Comaschi, dopo aver lanciato la formula della cena con delitto dagli anni 80 ed averla rappresentata, attraverso otto trame inedite in tutta Italia e a New York (in inglese,…

E alla Coop c’è gente che “suona” meloni e cocomeri

E alla Coop c’è gente che “suona” meloni e cocomeri

“Senta, secondo lei? Com’è?”. Il signore sulla settantina fa un’espressione concentrata e con le nocche batte due o tre volte sulla superficie. Poi fa una pausa. Batte altre due o…

Chiedi chi era Pascutti

Scusa hai due biglietti? Ma oh, pagando naturalmente

Scusa hai due biglietti? Ma oh, pagando naturalmente

“Hai due biglietti?”. Poi aggiungono: “…a pagamento eh, no perché io li voglio pagare”. Non è vero. Non li vogliono pagare. Li vogliono gratis. Dicono quella cosa “a pagamento” per…

“Scusa, ti dico una cosa al volo…”. Se dici sì è la fine

“Scusa, ti dico una cosa al volo…”. Se dici sì è la fine

Un mondo di furbi. O meglio di furbastri, che rende meglio l’idea. Perché ogni tanto la gente deve chiedere una cosa “al volo”? Cosa vuol dire? Al volo di che…