La storia di Secondo Casadei

La storia di Secondo Casadei, grande ideatore del folklore romagnolo, della musica da ballo, autore di “Romagna mia” raccontata in uno spettacolo di teatrale. Giorgio Comaschi, con la collaborazione di Giuliano Paco Ciabatta (con lui sul palco come maestro-assistente tecnico e musicale) ripercorre la vita del muscista che ha fatto ballare tutta la Romagna e non solo. Dalle danze nelle aie e per le feste contadine all’orchestra spettacolo che ha spopolato per due generazioni. Il fascino del corteggiamento, del ballo, delle atmosfere delle prime balere improvvisate, dalle sfide dei clarini alle grandi innovazioni inserite come la batteria, il saxophono, la cantante e le divise degli orchestrali. Per arrivare al grande lavoro di divulgazione e di trasformazione del genere liscio di Raoul, nipote di Secondo, che ha raccolto l’eredità dello zio per poi passarla al figlio Mirko nei nostri giorni. Ne nasce uno spaccato di un mondo fantastico, un mondo perduto nella Romagna a cavallo della guerra, fino alla creazione di una canzone che ha venduto 5 milioni di dischi nel mondo e che è diventato un inno, al pari di Volare e O sole mio. Lo spettacolo, che debutta in anteprima, il 28 ottobre in occasione del Giovinbacco di Ravenna, è prodotto dalle Edizioni Musicali Casadei Sonora.Nuov loc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *