Passeggiate al Museo

“Passeggiate al Museo” è un progetto ideato da Giorgio Comaschi che prevede una serie di visite-spettacolo, a cavallo fra l’informazione e il divertimento, da svolgersi nei Musei Universitari di Bologna. Quaranta persone vengono accompagnate dallo stesso Comaschi e nel percorso, oltre a notizie, storia e curiosità sui singoli musei, avranno alcune sorprese (Comaschi è coadiuvato ogni volta da un paio di attori della sua compagnia) che creano momenti di divertimenti. Si è partiti  dal Museo di Antropologia di via Selmi, dall’evoluzione dell’uomo ai primi ritrovamenti, dalle razze agli usi e costumi dei popoli fino a provare, insieme ad un’improbabile e avvenente dottoressa, le sensazioni di stare all’interno di un’autentica tenda yurta dei nomadi del Kazastan. Il pubblico è stato poi coinvolto in piccole interrogazioni e potrà verificare le caratteristiche dei propri tratti somatici grazie all’inquietante presenza di uno “strano” Cesare Lombroso. Poi le visite si sono spostate al Museo Cappellini di Geologia dove il pubblico è stato guidato alla scoperta del famoso Diplodocus, il dinosauro gigante, da Comaschi, da una strana dottoressa e da una visionaria signora delle pulizie. Al termine di ogni visita il cantautore bolognese Fausto Carpani ha eseguito un brano dialettale ispirato al museo che si sta visitando. Le “Passeggiate” riprenderanno a gennaio di nuovo da Geologia per proseguire poi con il Museo di Mineralogia e l’Orto Botanico. Le prenotazioni sono a cura dell’Associazione Culturale Il Ponte della Bionda, telefono 343787219.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *